Ausiliario Socio Assistenziale ( ASA )

Percorso formativo dell’Ausiliario Socio Assistenziale (ASA)


L’ASA durante il corso acquisisce conoscenze per mantenere e/o recuperare il benessere psicofisico dell’utente e per ridurre i rischi di isolamento e di emarginazione.

L’ASA è un operatore socio-assistenziale che interviene per supplire alle carenze dell’utente nello svolgimento delle attività di vita quotidiana e lo aiuta nell’espletamento delle sue funzioni personali essenziali sapendosi integrare con altri operatori.

L’ASA è l’operatore che svolge i suoi compiti in un contesto sociale e, nello specifico:

  • assiste la persona svolgendo attività di tipo domestico e igienico-sanitario di semplice attuazione, di disbrigo di pratiche burocratiche ed azioni correlate;
  • relaziona correttamente con la famiglia dell’utente;
  • individua e segnala situazioni di rischio per l’utente;
  • lavora in équipe con altri operatori o con altre professionalità.

 

STRUTTURA DEL CORSO

Durata del corso: 800 ore, di cui:

  • 450 in aula (dalle ore 17.30 alle 21.30 – dal lunedì al venerdì – presso la sede di  Milano in Via Paolo Bassi 3)
  • 350 stage presso una struttura socio-assistenziale (per tale periodo è necessaria la disponibilità per i turni del mattino e del pomeriggio che verrano programmati in accordo con la struttura ospitante)

La frequenza è obbligatoria (per l’ammissione all’esame è richiesta la presenza di almeno il 90% del monte ore totale del corso).

 

Costo del corso: € 1.700,00 comprensivo di spese corso, materiale didattico, visita medica di idoneità alla professione.

E’ possibile effettuare pagamento a rate (€ 400,00 a inizio corso, poi rate mensili di € 200,00 cad.).

La quota non comprende: accertamenti sanitari (esami del sangue, da effettuarsi prima della visita medica); divisa e calzature.

 

REQUISITI DI AMMISSIONE AL CORSO

  1. Aver compiuto 18 anni alla data di iscrizione al corso
  2. Diploma di scuola secondaria di primo grado (scuola media inferiore). In caso il titolo di studio sia stato conseguito all’estero, sono richieste: copia conforme all’originale,  traduzione asseverata e dichiarazione di valore rilasciate dall’Ambasciata italiana nel Paese d’origine o dal Consolato del proprio Paese in Italia.
  3. Certificazione medica di idoneità alla professione rilasciata dal Medico competente previa presentazione di accertamenti sanitari (ritirare elenco in sede) necessari per effettuare lo stage presso le strutture socio-sanitarie.
  4. Il grado di conoscenza e della comprensione della lingua italiana deve essere tale da consentire la partecipazione attiva al percorso formativo e capirne i contenuti. Tale conoscenza verrà valutata attraverso un test d’ingresso (prova scritta).

ALTRI DOCUMENTI RICHIESTI PER L’AMMISSIONE

  1. Documento di identità
  2. Codice fiscale
  3. Permesso o carta di soggiorno per gli stranieri non comunitari.