Modalità

Corso e-learning
Lezioni On-Demand

 

 

Caratteristiche

Durata: 3 anni
CFU: 180 cfu

 

 

 
 

Descrizione

Il Corso di Laurea Triennale Online in Ingegneria Civile ha come ambito di interesse le costruzioni (edifici civili ed industriali, grandi opere quali ponti, dighe, gallerie, ecc.) e le infrastrutture (vie e trasporti, sistemi di raccolta, di distribuzione e di smaltimento delle acque, ecc.). In tale ambito, l'Ingegnere Civile si occupa della progettazione e della costruzione delle opere, e ne cura l'esercizio, la manutenzione, il rilevamento e il controllo. In anni recenti, nella matrice comune del settore Ingegneria Civile si è andata configurando in misura crescente la richiesta di figure professionali specialistiche, quali ad esempio l'ingegnere per l'ambiente ed il territorio o l'ingegnere edile, cui vengono ora dedicate offerte formative proprie.

Il corso di studio in Ingegneria Civile trova la sua motivazione nella richiesta continua di figure professionali caratterizzate da una preparazione ad ampio spettro e da una flessibilità e capacità di aggiornamento indispensabili ad affrontare la varietà delle problematiche e l'evoluzione continua delle tecnologie legate al mondo delle costruzioni e delle infrastrutture civili.

 

Piano di studi statuario
Anno Insegnamento Codice CFU
1 Analisi matematica MAT/05 15
1 Sistemi di elaborazione delle informazioni ING-INF/05 15
1 Disegno ICAR/17 10
1 Fisica sperimentale FIS/01 15
1 Lingua Inglese L-LIN/12 5
2 Fisica tecnica ambientale ING-IND/11 10
2 Economia ed estimo ICAR/22 15
2 Geologia applicata GEO/05 5
2 Geografia fisica e geomorfologia GEO/04 5
2 Prova di abilita' informatica INF/01 5
2 Architettura tecnica ICAR/10 10
2 Scienza delle costruzioni ICAR/08 10
3 Tecnica delle costruzioni ICAR/09 15
3 Insegnamento a scelta 10
3 Insegnamento a scelta 10
3 Geotecnica ICAR/07 10
3 Ingegneria ambientale ICAR/03 10
3 Prova Finale 5
Insegnamenti a scelta
Insegnamento Codice CFU
Sicurezza sui luoghi di lavoro ING-IND/17 10
Tecnica e pianificazione urbanistica ICAR/20 10

 

Piano di studi - Indirizzo Ingegneria Ambientale
Anno Insegnamento Codice CFU
1 Analisi matematica MAT/05 15
1 Sistemi di elaborazione delle informazioni ING-INF/05 15
1 Disegno ICAR/17 10
1 Fisica sperimentale FIS/01 15
1 Lingua Inglese L-LIN/12 5
2 Fisica tecnica ambientale ING-IND/11 10
2 Valutazione economica dei progetti ICAR/22 10
2 Geologia e difesa del suolo 5
2 Insegnamento a scelta 10
2 Prova di abilita' informatica INF/01 5
2 Architettura tecnica ICAR/10 10
2 Scienza delle costruzioni ICAR/08 10
3 Elementi di tecnica delle costruzioni ICAR/09 5
3 Idrologia ICAR/01 10
3 Geografia fisica e rischi geomorfologici GEO/04 10
3 Insegnamento a scelta 10
3 Sistemi di trasporto e mobilità urbana ICAR/04 10
3 Ingegneria ambientale ICAR/03 10
3 Prova Finale 5
Insegnamenti a scelta
Insegnamento Codice CFU
Sicurezza sui luoghi di lavoro ING-IND/17 10
Tecnica e pianificazione urbanistica ICAR/20 10

 

Sbocchi Occupazionali

 

Indirizzo Statutario

Gli sbocchi professionali sono legati a quegli ambiti lavorativi in cui si progettano e sviluppano prodotti e sistemi nell'ambito Civile:

  • uffici tecnici di enti pubblici (Comuni, Province, Regioni);
  • società di costruzioni;
  • studi professionali e società di ingegneria;
  • laboratori di prove su materiali.

Inoltre, per gli studenti interessati a proseguire gli studi l'obiettivo è quello che si possano iscrivere con successo ai corsi di laurea magistrale in Ingegneria Civile. Il Corso di Studio consente, oltre all'accesso a livelli di studio successivi, anche di partecipare all'esame di stato per l'abilitazione alla professione di ingegnere.

Il corso prepara alla professione di:

  • Tecnici delle costruzioni civili e professioni assimilate
  • Tecnici dell'esercizio di reti idriche e di altri fluidi
Indirizzo Ambientale

Le competenze specifiche del laureato in “Ingegneria Civile - Indirizzo ambientale” sono richieste in misura crescente all’interno degli enti di governo e gestione del territorio, delle imprese del settore e del mondo delle professioni, nonché dalle amministrazioni e dagli enti pubblici e privati che sovraintendono le competenze nel settore ambientale. Resta inoltre aperto il campo della libera professione.

I principali sbocchi occupazionali previsti dai corsi di laurea della classe sono rappresentati dallattività professionale in ambito motorio e sportivo, nelle strutture pubbliche e private, nelle organizzazioni sportive e dell'associazionismo ricreativo e sociale, con particolare riferimento a:

  • conduzione, gestione e valutazione di attività motorie individuali e di gruppo a carattere compensativo, adattativo, educativo, ludico ricreativo, sportivo finalizzate al mantenimento del benessere psico-fisico mediante la promozione di stili di vita attivi;
  • conduzione, gestione e valutazione di attività del fitness individuali e di gruppo.

Il corso prepara alla professione di:

  • Istruttori di discipline sportive non agonistiche;
  • Organizzatori di eventi e di strutture sportive;
  • Osservatori sportivi;
  • Allenatori e tecnici sportivi.

 

Indirizzo Biosanitario

I laureati in Scienze motorie che abbiano seguito l’indirizzo bio-sanitario potranno inserirsi nel mondo del lavoro con i seguenti profili professionali:

  • operatori nell’educazione per la prevenzione di condizioni che costituiscono rischio per la salute, quali sedentarietà, sovrappeso, obesità;
  • organizzatori delle attività motorie, sportive e del tempo libero, nelle varie fasce di età (evolutiva, adulta, anziana);
  • preparatori esperti nella programmazione e nella conduzione di programmi di allenamento personalizzati;
  • educatori tecnico-sportivi per l’attività finalizzata al raggiungimento e mantenimento dell’efficienza fisica e psicofisica;
  • educatori tecnico-sportivi nella gestione di attività motorie e sportive integrate e potenziate dall’ausilio di attrezzature specifiche (fitness - wellness);
  • personal trainer, trainer di gruppo;
  • operatori nella comunicazione e gestione dell’informazione sportiva;
  • consulenti di società ed organizzazioni sportive, dirigenti, gestori di palestre e centri sportivi pubblici e privati; consulenti per le strutture impiantistiche e dello sport sul territorio.